Le 4 Cose per cui un Utente sceglierà te, piuttosto che altri

C’è poco da dire, quando andiamo ad acquistare in un eCommerce o navighiamo in un Blog, per restarci dobbiamo rimanere colpiti da qualcosa. Fatti questa domanda: perché una persona dovrebbe scegliere il tuo Blog o il tuo eCommerce piuttosto che un’altro?

Dopo 12 anni di esperienza di sviluppo di siti eCommerce e Blog per i nostri clienti, io Marika abbiamo capito l’essenza che ti fa scegliere qualcuno rispetto a un’altro. Può sembrarti forse banale, ma qui, come avrai capito, vogliamo semplificarti il più possibile degli argomenti che sono di una complessità estrema.

I principali motivi per cui un utente sceglie un eCommerce o Blog piuttosto che un’altro sono:

I 4 MOTIVI PER CUI UN CLIENTE SCEGLIE IL TUO SITO PIUTTOSTO CHE LA CONCORRENZA!!! Condividi il Tweet

Aspetto grafico figo. La grafica conta… tantissimo. E per grafica intendo la qualità delle immagini, la qualità dei dettagli della struttura del sito. Il layout (quindi ciò che vedi) deve essere pulito, chiaro e semplice. A colpo d’occhio si vede subito se un sito è attuale o è di 5 anni fa, o peggio ancora più vecchio. É fondamentale dare una rinfrescata. E se il tuo sito ha un look un po’ diciamo antiquato, è arrivato il momento di aggiornare l’aspetto grafico.

Velocità del sito. Il punto dolente della maggior parte dei siti eCommerce e Blog, e aggiungerei di qualsiasi sito web. La maggior parte delle persone va a risparmiare sull’hosting (dove viene memorizzato il tuo sito, lo spazio web) e poi neanche si accorge che sta perdendo clienti da tutte le parti perché il sito è lento… E i clienti se ne vanno dai tuoi concorrenti. Il Blog ed eCommerce deve essere veloce e snello. Investi in un servizio di Hosting performante e ottimizza i contenuti del tuo sito per renderlo una scheggia.

La cura nei contenuti. Nel caso dell’eCommerce si intende la cura nelle descrizioni dei prodotti. Quattro misere righe di testo per descrivere un prodotto non vanno bene. Una singola foto sfocata o in risoluzione imbarazzante non va bene. Presta la massima cura in questi dettagli. Devi descrivere i tuoi prodotti nel migliore dei modi, come se dovessi fare una presentazione. Lo stesso vale per gli articoli del blog. Se fai degli articoli brevi, scarni, senza immagini, senza cura nell’impaginazione, potresti risultare approssimativo e gli utenti sceglierebbero altri. Questo è un mestiere che va fatto bene, e per farlo bene devi dedicarci tempo. Per un articolo del blog, o un prodotto dell’eCommerce fatto bene ci puoi mettere dalle 4 alle 8 ore in base a quanta dimestichezza hai con gli strumenti web.

Metodi di Pagamento. Questo vale per gli eCommerce. Dai sicurezze, PayPal deve esserci sempre. Se un utente non vede PayPal, comprerà da altri. PayPal è riconosciuto da tutti come ultra sicuro perché offre la copertura in caso di truffe. Costa a te il 3,4% sulla vendita, ma vedilo come un investimento. Punto. Naturalmente poi più offri metodi di pagamento e meglio è. Ricordati che Amazon offre solo la carta di credito. E se uno volesse pagare con Bonifico e Contrassegno? Includili come metodi che accetti e ti prederai questi clienti (che sono una bella fetta).

Chi c’è dietro le quinte. In particolare nel caso del Blog, alle persone piace vedere chi scrive, sapere chi c’è dietro le quinte. Se vuoi fare un’attività di Blogging, devi farti vedere, conoscere, le persone devono e vogliono sapere chi sei e vederti. Vogliono sapere la tua storia, le tue opinioni, vogliono conoscerti e rapportarsi con te. Se sei timido, è arrivato il momento di affrontare questa “paura”. Se ti fai vedere, hai una credibilità infinitamente superiore. Altrimenti uno cosa vede? Solo qualche blocco di testo scritto da… un qualcuno.

Questi fanno parte dei fondamentali. Se manca uno solo di questi 4 punti, allora può essere un problema. Se hai un eCommerce e sviluppi tutti e 4 i punti dedicati all’eCommerce, vedrai che salto di qualità farà il tuo sito al primo impatto. Lo stesso vale per il Blog, se manca qualcosa, aggiungila subito. E vedrai come aumenteranno i tuoi seguaci.

Vai corri al lavoro e… al prossimo post!

Scelto per te:  L’Errore Peggiore che puoi fare con un Cliente NON soddisfatto